UNA TENDENZA AL RIBASSO DEL DOLLARO DI TUTTA LA VITA CI DIPINGE PROSPETTIVE RIALZISTE PER IL BITCOIN

Il dollaro USA è sulla buona strada per la sua più significativa performance mensile dal luglio 2019. Ma continua a sentire la pressione delle sue prospettive ribassiste di tutti i tempi.

PERCHÉ?

Un grafico mensile dell’indice del dollaro USA (DXY), un barometro che misura la sua performance rispetto a un paniere di valute estere di alto livello, mostra il dollaro in una tendenza al ribasso che dura da tutta la vita. Così sembra, l’indice ha avuto un trend più basso all’interno di un canale discendente, come confermato da più di due alti e bassi più bassi.

L’area violacea mostra un retest della linea di tendenza superiore per un breakout nel marzo 2020, seguito da un forte rifiuto.

Non è stato il primo tentativo del dollaro americano di superare la resistenza della Manica; il verdone cerca una mossa rialzista dal 1985. Tuttavia, ha fallito ogni volta, con alcuni breakout di successo che si sono rivelati falsi. I frattali tecnici da soli lasciano il dollaro in uno stato molto ribassista.

Ciò è dovuto anche alle prospettive a medio termine del biglietto verde. Come mostra il grafico, il DXY ultimamente è uscito dal suo canale ascendente prevalente (nero) al rovescio della medaglia. L’indice ha invalidato la trendline di supporto che lo aveva aiutato a mantenere la sua tendenza rialzista dall’aprile 2011.

DXY si è ritirato del 2,38% nella sessione di trading di settembre 2020. Tuttavia, l’indice ha mostrato segni di debolezza vicino al supporto del canale ascendente, suggerendo che potrebbe consolidarsi in avanti o muoversi più in basso verso il „supporto viola“ come ha fatto nei suoi 25 anni di trading.

BITCOIN CONTRO IL DOLLARO USA

Un grafico dei prezzi Bitcoin (BTC/USD) appare esattamente l’opposto di quello dell’indice del dollaro USA.

Un bene più giovane, tuttavia, la prima valuta crittografica decentralizzata al mondo ha registrato due cicli rialzisti in passato, restituendo guadagni esponenziali fino a circa 886.000 per cento. Dopo aver fissato un top vicino ai 20.000 dollari, BTC/USD ha subito un lungo trend di consolidamento, ma ha scambiato vicino alla linea di tendenza superiore del suo canale laterale.

La rilevanza di Bitcoin Revolution come asset investabile cresce a causa della sua scarsità. Gli speculatori considerano la crittovaluta come il loro piano di riserva contro le prospettive ribassiste a lungo termine del dollaro USA. La maggior parte di loro sono commercianti/investitori al dettaglio i cui risparmi sono diminuiti a causa dell’offerta illimitata del biglietto verde.

La stessa tendenza si sta delineando dopo la pandemia di COVID di quest’anno. Mentre la ripresa economica rallenta fino a livelli pericolosi, la Federal Reserve si è impegnata a mantenere i tassi di prestito ultraleggeri e ad aumentare i propri obiettivi di inflazione oltre il 2% di riferimento.

I fondamentali garantiscono che nei prossimi mesi il dollaro statunitense avrà difficoltà a superare la linea di tendenza della resistenza viola. Nel frattempo, la fuga verso la sicurezza in Bitcoin potrebbe aiutarla a continuare la sua tendenza al rialzo a lungo termine.